QUALI LE SERRATURE SICURE? - Piccioni Fichet
28177
post-template-default,single,single-post,postid-28177,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,menu-animation-underline,no_animation_on_touch,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

QUALI LE SERRATURE SICURE?

QUALI LE SERRATURE SICURE?

Un attento studio per capire se siamo davvero tranquilli in casa nostra.

Possedere una porta blindata solida e capace di resistere alle effrazioni non è sufficiente se la stessa non ha una serratura all’altezza. Attualmente le porte blindate presentano diversi tipi di serrature che, con una semplice analisi, possono essere classificate a seconda della resistenza che oppongono a una eventuale effrazione. In generale le serrature si possono suddividere in due grandi gruppi: QUELLE MANIPOLABILI (cioè apribili senza scasso) e QUELLE NON MANIPOLABILI (cioè apribili con scasso).

MANIPOLABILI
Tra quelle manipolabili si trovano tutte le serrature a doppia mappa e l’80% delle serrature con profilo europeo. Le serrature a doppia mappa sono quelle meno sicure di tutte e che possono essere aperte senza bisogno di grossa fatica: ai malintenzionati basta la “chiave bulgara” o utilizzando il metodo bumping.

NON MANIPOLABILI
Nel gruppo delle serrature apribili solo tramite una forzatura troviamo attualmente il restante 15% delle serrature con profilo europeo. Questo tipo di serrature sono state aperte in appena 5 minuti con l’utilizzo di semplici attrezzi come il trapano a batteria e l’estrattore. Il test, poi, è proseguito su altre due tipi di serrature prodotte da Fichet, la F3D e la 787z, e alla fine del test non sono risultate scassinate nemmeno con l’utilizzo di un trapano 650W con punta widia, o con una mola a disco 650W o con la fiamma ossidrica.

 

 

LA SERRATURA F3D È CERTIFICATA A2P 3 STELLE (LA PIÙ
ALTA EUROPEA) E RENDE INATTACCABILI TUTTE LE PORTE BLINDATE.
(vedi: schema resistenza delle serrature *test come da norma A2P).

piccioni_adm

andrea@mideanet.it